Torna al Blog

Come gestire CARTE e CONTI CORRENTI - Finanza Personale

Feb 05, 2021

Oggi voglio approfondire un argomento di finanza personale a cui tengo particolarmente. 

Vedo che in rete c'è molta fa confusione a riguardo e l'argomento è trattato da molti con leggerezza e preso sottogamba.

Anzi, la maggior parte dei video sulla gestione di carte e conti che circolano sul web alla fine hanno un bel codice sconto, ciò significa un conflitto d'interesse, perché sta cercando di farti usare il suo codice per guadagnare qualche euro.

Trovo questo atteggiamento non molto onesto, quindi oggi voglio darti dei consigli totalmente indipendenti.

Innanzitutto quanti conti e carte avere dipende dalle esigenze della persona.

Una persona con milioni di soldi potrebbe aver bisogno di decine di conti per gestire il tutto.

Ma io voglio concentrarmi sulle persone comuni oggi.

Se non hai milioni da gestire a mio avviso dovresti avere 3 conti, così suddivisi:

  • Risparmio e investimenti
  • Conto per le entrate
  • Conto per le spese

Solo agli ultimi 2 di questi conti dovrai associare una carta.

Il conto risparmio e investimenti non ha bisogno di una carta. Anzi è dannosa.

 

Avere troppi conti o carte può essere un ostacolo, ti fa solo fare confusione e rischi di perdere tempo per la gestione delle credenziali.

Altro errore che vedo spesso è continuare ad acquistare carte per avere i bonus iniziali, lascia perdere questo atteggiamento e chi te lo propina.

Questi consigli valgono se vuoi gestire i soldi a livello personale.

Quindi cerca di non complicarti troppo la vita e gestisci tutto in modo snello e sfrutta la comodità dei conti online delle varie banche.

Se vuoi sapere di più sul mondo della finanza personale e degli investimenti, dai un'occhiata al mio corso Investimenti per Incompetenti.

Buon investimento

Federico Ronzoni

 

Non rimanere fuori!

Entra, anche tu, a far parte del team delle tartarughe.